Casa Diego

Location: Appennino Bolognese

Progettista Architettonico: Claudio Leoni
Direzione lavori e strutturista c.a.: Ing. Francesco Lauriola - Bologna

Dal luogo di costruzione, a 875 metri di altezza, si può godere di ampie vedute; nel progettare la casa sono stati quindi tenuti in considerazione vari fattori ambientali sfruttandone al massimo i vantaggi. La grande vetrata del soggiorno incornicia la vista del Monte Cimone e la torre medioevale di Montese.

Sulla stessa direzione sono state rivolte le finestre di tutti i locali (sia del piano terra che sottotetto) consentendo un importante “apporto gratuito” dei raggi solari invernali. I lati del fabbricato meno illuminati, e rivolti a Nord – Est, sono stati dedicati all’ingresso, all’autorimessa, alla lavanderia e al ripostiglio.

Tecnica costruttiva involucro

Tecnica costruttiva involucro
Luogo di costruzione e forma architettonica hanno suggerito l’impiego di pareti a telaio

L’elevato spessore delle pareti (cm. 37) e l’altissima efficienza delle finestre (5 vetri e 2 camere d’aria) consentono al fabbricato di affrontare con la massima efficienza il clima appenninico.

Impianti in libertà

Impianti in libertà
Impianti in libertà
Progettare l’impianto ma poter contare sulla possibilità di cambiare idea

La presenza dell’intercapedine dedicata agli impianti ha garantito flessibilità durante la posa e la garantirà in futuro nell’eventualità di dover apportare variazioni all’impianto.

Il comfort del radiante a pavimento

Il comfort del radiante a pavimento
Il doppio volume e la necessità di climatizzarlo

L’irraggiamento a bassa temperatura, oltre a sfruttare meglio le energie rinnovabili, ha salvaguardato l’estetica ed il comfort ambientale su tutti i livelli dell’ampio volume della casa.

I rivestimenti controparete

I rivestimenti controparete
I rivestimenti controparete
La robustezza del gessofibra e le sue capacità igroscopiche

Pareti e contro-pareti interne, realizzate con pannelli in gesso-fibra (20% gesso – 80% cellulosa), oltre a formare le intercapedini dedicate agli impianti, costituiscono la “pelle interne” della casa.

Impianto evoluto

Impianto evoluto
Impianto evoluto
Tecnologie evolute e qualità dell’aria

L’impianto domotico è in grado di controllare, anche da remoto, luci, termoregolazione, video-sorveglianza e sicurezza. Il ricambio dell’aria con recupero calore garantisce risparmio energetico e purezza dell’aria.

Non solo legno

Non solo legno
L’utilizzo di materiali tecnici per risolvere necessità tecniche e creare motivi architettonici